Qui trovi tutte le informazioni utili per acquistare sul nostro shop in tutta tranquillità.

Clicca sul simbolo + per leggere le info.

Per pagare alla consegna è sufficiente aggiungere il prodotto al carrello e procedere con l’acquisto. Al momento del pagamento scegliere “pagamento alla consegna” fra le opzioni disponibili.

Ricordati che la merce NON SARA’ SPEDITA se prima l’ordine non viene riconfermato telefonicamente con un nostro operatore. Quindi lascia il tuo numero di telefono nell’apposito campo al momento dell’ordine.

 

 

Per pagare a rate SENZA INTERESSI hai 2 modi.

1- Tramite PAY PAL

È semplice, scegli PayPal come metodo di pagamento quando sei al checkout. Accedi al tuo conto PayPal e scegli l’opzione “Paga in 3 rate”. Per ulteriori informazioni clicca QUI

2- Tramite KLARNA

Scegli KLARNA come metodo di pagamento quando sei al checkout segui le indicazioni che ti verranno chieste nella procedura guidata. Per ulteriori informazioni clicca QUI

Quali documenti servono per attivare un nuovo account PAYPAL o KLARNA?

Nessuno, ti basta una carta d credito da associare al tuo profilo.

Le nostre spedizioni vengono effettuate in 24-48 ore dal momento dell’ordine. (esclusi festivi). Quando l’ordine parte ricevi una mail con il numero di tracciamento per seguire la spedizione. In caso di ordini con pagamento alla consegna la spedizione verrà effettuata dopo che un nostro operatore avrà riconfermato telefonicamente l’ordine. Quindi le 24-48 ore si considerano dal momento della riconferma telefonica.

Le nostre spedizioni sono sempre GRATIS in tutta Italia!

La garanzia offerta da Deal Digitale è di 12 mesi. La garanzia parte contestualmente alla ricezione della conferma d’ordine tramite mail, che costituisce prova utile per le richieste di assistenza.

Grazie alla garanzia Deal Digitale avrai la sicurezza che il prodotto funzionerà bene al 100%. La nostra garanzia copre praticamente tutto ad eccezione dei danni meccanici.

La nostra garanzia include ad esempio i seguenti servizi:
• Servizio di riparazione veloce garantito. Inizio del processo di riparazione entro 24 ore dalla ricezione del prodotto.
• Diagnosi dei guasti gratuita. I nostri clienti riceveranno una diagnosi gratuita, indipendentemente dalla copertura per responsabilità per difetti.
• Sostituzione gratuita del prodotto. Se non sarà possibile riportare il dispositivo alla condizione precedente, riceverai un prodotto sostitutivo equivalente.

Infine se il tuo acquisto non ti soddisfa, potrai restituire il dispositivo entro 14 giorni.

Per ottenere assistenza contattaci via mail: info@dealdigitale.it

I prodotti rigenerati non sono prodotti “nuovi” ma sono da ritenere “equivalenti al nuovo”: sono dispositivi sono già stati utilizzati in showroom, fiere, o altri contesti privati.

Il prodotto ricondizionato, prima di essere rimesso in vendita ad un prezzo scontato rispetto all’originario prezzo di vendita, è stato sottoposto dal nostro Team ad una serie completa di test ed ispezioni che certificano la sua perfetta funzionalità e la sua conformità ai più alti standard qualitativi di mercato.

Durante il processo ogni prodotto viene sottoposto a “Deal Test 100%” (test completo di revisione e qualità in laboratorio) e successivamente sottoposto a un ricondizionamento elettrico ed estetico al fine di ottenere un prodotto di elevata affidabilità.

Si è soliti categorizzare i prodotti in base al grado d’utilizzo estetico: A, B e C.

Grado A: privo di segni d’usura;

Grado B: normali segni di usura;

Grado C: evidenti segni d’utilizzo.

Migliore è lo stato, maggiore sarà il costo del prodotto ricondizionato.

Grado A+ indica ad esempio che il prodotto è impeccabile, in sostanza “pari al nuovo”!

Acquistando un prodotto ricondizionato non solo si risparmia, ma si fa del bene anche l’ambiente, limitando l’impatto sul cambiamento climatico.

Per produrre dispositivi nuovi, le aziende costruttrici estraggono infatti molti minerali rari, contribuendo al surriscaldamento globale.

Un maggiore utilizzo di prodotti ricondizionati significa ridurre la produzione di periferiche nuove, con la conseguenza della riduzione di risorse estratte inutilmente dalla Terra e meno inquinamento provocato dai rifiuti elettronici.

La scelta del ricondizionato è quindi assolutamente positiva anche per l’ambiente.

Per contattare l’assistenza clienti hai 3 opzioni:

1- tramite mail: info@dealdigitale.it

2- tramite la nostra chat online: clicca sull’icona “chatta con noi” e avrai assistenza diretta.

3- telefonicamente: +39 0183 73 15 26 (Lunedi/Venerdì – 09:30-12:30 | 14:30-18:00)

DealDigitale è un progetto di FJGate Srl, azienda leader nella produzione, commercializzazione e distribuzione di prodotti di elettronica di consumo.

Vuoi avere informazioni sulle norme di legge relative alla circolazione con monopattini elettrici e sulle e-mobility?

Attualmente la legge prevede che possano guidare il monopattino elettrico tutti coloro che abbiano compiuto 14 anni e senza bisogno di avere alcun certificato di idoneità, come per esempio potrebbe essere il patentino per i ciclomotori. L’unica differenziazione in vigore per i minorenni è che per loro è obbligatorio l’utilizzo del casco.

Possono circolare esclusivamente sulle strade urbane dove vige il limite di velocità di 50 km/h, sulle strade extraurbane dotate di pista ciclabile (solo all’interno di questa) e nelle aree pedonali (NON SUI MARCIAPIEDI).

Secondo le nuove regole in vigore dal 1 luglio 2022, il limite massimo di velocità per i monopattini sulle strade è di 20 km/h (finora era di 25 km/h quindi è stato ridotto), mentre nelle aree pedonali rimane fissato a 6 km/h. Non è invece consentito in nessun caso circolare sui marciapiedi.

Facciamo chiarezza una volta per tutte su questo punto: i monopattini elettrici non si possono lasciare dappertutto!

In altre parole, la sosta selvaggia non è ammessa nemmeno per i monopattini in sharing, ovvero quelli a noleggio: è necessario parcheggiare nei posti riservati alle biciclette oppure nei parcheggi per moto e motorini. Non è quindi ammesso lasciare i monopattini sul marciapiede, nelle aree pedonali o tra una macchina e l’altra. Per chi non rispetta le regole di parcheggio, sono previste multe da 41 a 168 euro, proprio come una qualsiasi altra violazione del codice della strada.

Una delle grandi mancanze per quanto riguarda la regolamentazione dei velocipedi elettrici è l’assenza di una targa, che rende molto più complesso il controllo e la sanzione di eventuali comportamenti scorretti: la cronaca è piena di incidenti in cui sono coinvolti i monopattini elettrici quindi l’obbligo di targa potrebbe essere un passo importante per avere strade più sicure.

Questo però non significa che non siano previste sanzioni per l’utilizzo scorretto dei monopattini e per la violazione delle norme sopra elencate. Si applicano infatti le norme contenute nel Codice della Strada.

  • Chi guida al di fuori delle zone in cui è ammessa la circolazione rischia una multa da 100 a 400 euro
  • Chi circola con un monopattino non conforme alle caratteristiche tecniche previste dalla legge rischia una multa da 200 a 800 euro, in alcuni casi anche la confisca del mezzo
  • Chi viola le norme sul divieto di trasportare altre persone, sull’obbligo del casco o sulla circolazione in un’unica fila, va incontro a una multa da 50 a 200 euro.
  • Chi, a bordo di un monopattino, si fa trainare da un altro veicolo rischia una multa fino a 200 euro.
  • Chi circola sprovvisto di giubbotto o bretelle catarifrangenti può essere multato con una sanzione compresa tra 100 e 400 euro.
  • I minorenni che circolano senza casco saranno puniti con una multa compresa tra 50 e 200 euro, che sarà notificata direttamente ai genitori.

Infine, come anticipato sopra, si può essere multati anche se il monopattino viene trovato parcheggiato in una zona non idonea.

Al momento l’assicurazione per il monopattino elettrico non è obbligatoria, così come sono esonerati dal pagamento del bollo. Diversa è la questione per i monopattini in sharing: in quel caso è obbligatoria una polizza di responsabilità civile verso terzi, che copra gli eventuali danni causati ad altre persone o beni.

Anche se ancora non è obbligatoria, c’è però la possibilità di sottoscrivere un’assicurazione per tutelare sé stessi, gli altri e il proprio mezzo. Il costo non è molto alto, si parla di poche decine di euro all’anno quindi è un’opzione da prendere seriamente in considerazione se utilizzate il monopattino con una certa frequenza. Alcuni studi di settore rilevano che un guidatore di monopattino su tre, con età compresa tra 18 e 73 anni, ha scelto di sottoscrivere una polizza assicurativa.

Non esiste un limite minimo di potenza, ma un limite massimo, che la legge ha fissato a 0,5 kW. Tutti i mezzi con potenza superiore vengono fatti rientrare nella categoria di ciclomotori e quindi dovrebbero essere dotati di targa e assicurazione. Un monopattino elettrico truccato, che viene manomesso per avere una potenza superiore agli 0,5 kW, rischia una sanzione compresa tra 200 e 800 euro, oltre al sequestro e alla distruzione del veicolo.

Dal 1 luglio 2022 entreranno in vigore delle norme più stringenti riguardo l’utilizzo e la guida dei monopattini elettrici, che mirano a rendere la circolazione di questi mezzi più sicura per chi li guida e per gli altri.

Tali norme si applicano per i monopattini commercializzati come nuovi dopo il primo luglio 2022; per il parco installato le norme si applicano da Gennaio 2024.

Ecco quali sono le norme previste.

  • Obbligo di luci anteriori e posteriori per essere sempre visibili.
  • Obbligo di un apposito campanello per le segnalazioni acustiche.
  • Obbligo di freni anteriori e posteriore.
  • Obbligo di frecce per indicare la svolta e di segnale luminoso posteriore per indicare la frenata. Per i mezzi già circolanti, c’è tempo fino al 1 gennaio 2024 per adeguarsi.
  • Da mezz’ora dopo il tramonto e per tutta la notte è obbligatorio circolare con indosso giubbotto o bretelle catarifrangenti.
  • Obbligo di marchio CEE e divieto di avere un sedile: il conducente deve obbligatoriamente guidare rimanendo in piedi.
  • Divieto di trasportare animali o persone a bordo del monopattino.
  • Divieto di trainare o di farsi trainare da altri veicoli.

In queste ultime settimane si è sentito parlare molto del nuovo codice della strada e delle nuove norme per i monopattini (Targa, Assicurazione, Targa etc).

Il processo di discussione e approvazione è appena iniziato e si prevede un primo rilascio normativo entro fine di quest’anno ma non sappiamo ancora con certezza ne il contenuto definitivo delle norme ne i tempi di attuazione, quindi ad oggi (Luglio 2023) possiamo solo consigliare di acquistare prodotti nuovi conformi alla norma del primo Luglio 2022 ed in caso di acquisto di usato e ricondizionato rivolgersi ad aziende in grado di poter adeguare il prodotto alle norme da Gennaio 2024.